Dopo 40 anni, continuiamo a valorizzare la bellezza del nostro territorio
I prodotti e le primizie di questa terra, per me, hanno un profumo che sembra musica
Lavoriamo a fianco di chi gestisce il proprio campo con spirito imprenditoriale
L’agricoltura è la risorsa primaria e autentica di un territorio
Il nostro obiettivo? Offrire innovazione e know how agli agricoltori siciliani
Questa terra ha enormi potenzialità. Noi vogliamo aiutare chi le vuole cogliere

Azienda Albabio: il biodinamico ragusano parte da qui

10 Dicembre 2021

Vittorio Gona, da sempre imprenditore agricolo nel settore biologico, è uno dei fondatori della OP Albabio, un gruppo di 65 produttori costituitosi nel 2002 per produrre ortaggi e frutta biodinamici. Questo mese In Campo Con Te lo ha incontrato nelle campagne tra Ragusa e il mare.

Il prestigioso marchio Demeter per il biodinamico

Albabio produce tantissimi ortaggi (dalle zucchine alle melanzane, dal cavolo cappuccio, alla rapa cinese e a tantissime varietà di pomodoro) e frutta. Il 90% finisce sui mercati europei con il prestigioso marchio Demeter. Agricoltura e zootecnia si compenetrano. «L’impegno è fare agricoltura come 100 anni fa, seguendo i cicli colturali, le rotazioni, la concimazione dei terreni con concimi naturali o con sovescio, cioè con tanti tipi di erba che vengono impiantati nella serra e poi macerati per innalzare l’humus del terreno» spiega Vittorio. «Poi, con i concimi che prepariamo a ogni stagione: li mettiamo a dimora con i lombrichi per far aumentare il concime organico che poi viene distribuito nelle serre. È l’agricoltura dei nostri nonni. Rispetto assoluto dell’ambiente».

Innovare prodotti e processi

L’Op Albabio vuole accrescere la sua competitività sui mercati internazionali attraverso innovazioni di prodotto. Ma non solo. «Vogliamo anche far stare meglio possibile i nostri collaboratori, dal primo magazziniere all’ultima persona che lavora nelle nostre serre» continua Vittorio. «Stiamo cercando, nella nuova struttura che stiamo progettando e che sarà realizzata entro giugno 2023, di inserire all’interno alcune aree dedicate a un asilo nido e a una struttura per i corsi di recupero per i bambini che ne hanno bisogno, per far stare più tranquilli i nostri dipendenti».

Concessionario esclusivo